Gianfranco Bucher

Proprietario / Grand Hotel Villa Serbelloni

Autore

Gianfranco BUCHER
  • Visualizza n° di telefono +39 031.950.216

Imprenditore moderno e proprietario del Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio.

Gianfranco Bucher è discendente di Franz Joseph Bucher, capostipite di una dinastia di albergatori di lusso a cui si deve nel 1869 la costruzione dell’Hotel Sonnenberg e del bellissimo Burgenstock in Svizzera, e la costruzione o l’ammodernamento di alberghi a Milano, Roma, Genova, Il Cairo

Studia Ingegneria Meccanica al Politecnico di Zurigo ma a 22 anni decide di seguire la vocazione di famiglia per il turismo di lusso e si iscrive alla prestigiosa Scuola alberghiera di Losanna.
Al termine, con la moglie Dusia si stabilisce in un appartamento nel Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio, che appartiene alla famiglia dal 1918, e collabora col padre Rudy nella gestione dell’albergo

Con la conduzione di Gianfranco Bucher il Grand Hotel Villa Serbelloni
è sempre presente nelle migliori guide italiane e internazionali.
Dal 1986 subentra al padre e assume la piena responsabilità proseguendo nello stile di ospitalità tracciato dai suoi predecessori: l’hotel come una “casa di famiglia” aperta agli ospiti. Atmosfera cordiale e servizio impeccabile.
E con una particolare attenzione al benessere, aprendo una nuova SPA e alla cucina che diventa negli anni un “must” del servizio desiderato dagli ospiti degli alberghi di lusso. Dal 2005 il suo chef Ettore Bocchia conquista una stella Michelin che non abbandona più.
Sempre recensito dalle migliori guide turistiche italiane e internazionali, nel 2019 Travel & Leisure premia il Grand Hotel Villa Serbelloni con i riconoscimento di Best Italy Resort, tra i primi 10 Europe Best Resorts e i primi 50 World Best Hotels.

Un ambasciatore del territorio
A fine anni ’90 Gianfranco Bucher è presidente dell’APT del Comasco e realizza la Guida Verde TCI (Touring Club Italiano) dedicata al lago di Como.
Negli anni 2000 è promotore del Consorzio Albergatori del lago di Como sostenendo la realizzazione di due speciali con Bell’Italia e Condé Nast Traveller.
Dal 2002 è sponsor ufficale di un Trofeo per Barche a Vela d’Epoca, il primo trofeo lacustre di questo genere. Un impegno per valorizzare la cultura velica del lago e per sostenere chi ne vuole tramandare la storia.
E’ stato a lungo presidente di PromoBellagio, associazione di operatori turistici del territorio.
Nel 2007 Gianfranco Bucher riceve il premio “Como nel mondo” per la sua attività a favore del territorio.

SPECIALIZZAZIONE
Gianfranco Bucher è considerato un imprenditore moderno e illuminato. Ha ristrutturato e ammodernato profondamente il Grand Hotel pur mantenendo la struttura e il fascino della grande villa neoclassica. Ha ricavato ampi spazi sotterranei nel parco senza offenderne la struttura o tradirne lo spirito. Ha puntato e investito sulla qualità della cucina che ha ottenuto una stella Michelin per il ristorante Mistral, tempio della cucina molecolare dello chef Ettore Bocchia.
E’ un sostenitore convinto del marketing alberghiero e turistico e della relativa comunicazione, soprattutto sul web.