Carlo Repetti

drammaturgo, scrittore, ex direttore del Teatro Stabile di Genova

Autore

carlo repetti

E’ stato direttore del Teatro Stabile e della Scuola di Recitazione di Genova. Drammaturgo e scrittore, ha ricevuto la Legion D’Onore francese

Carlo Repetti, scomparso nel dicembre 2020, è stato una delle personalità rilevanti nel mondo culturale e politico genovese.

Dal 2000 al 2014 ha ricoperto il ruolo di direttore del Teatro Stabile di Genova (dove era entrato nel 1971) e direttore della Scuola di Recitazione.

E’ stato assessore al Comune di Genova dal 1990 al ‘93 e dal 1997 al 2000.
Ha partecipato all’ideazione e alla realizzazione delle celebrazioni Colombiane (1992) e dell’Acquario di Genova, ha creato la Film Commission e il Convention Bureau genovesi, ha ideato e promosso le guide Touring Club e Gallimard dedicate a Genova.

Come drammaturgo ha editato numerose opere teatrali di autori importanti tra cui “Autoritratto del mondo” di Borges, e “Inverni” da Silvio D’Arzo, interpretato da Ferruccio De Ceresa, e Elsa Albani e “Verso la fine dell’estate” per il Festival di Spoleto con Anna Galliena e Massimo Ghini.
Come scrittore, per Einaudi, ha pubblicato “Insolita storia di una vita normale” (Premio città di Cuneo) e, nel maggio 2015, “Il Ponte di Picaflor”. E’ uno degli autori di 11 per la Liguria (2015).

Cavaliere della Legion d’Honneur e cittadino onorario di Cabella Ligure (AL), il paese d’origine della sua famiglia.