Uscito il Rapporto 2019 sul Turismo Enogastronomico

marzo 2019

Cantine Florio Sicilia - turismo enogastronomico

Le esperienze eno-gastronomiche sono un elemento attrattivo per tutte le categorie di turisti, soprattutto i millenial.

Nel “Food Day” di Bit è stata presentata la seconda edizione del Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano, la più completa e autorevole ricerca sul settore che offre un quadro dettagliato di questo segmento turistico, con le principali tendenze sia della domanda che dell’offerta, a cura di Roberta Garibaldi.

L’eno-gastronomia è in crescita rapida come driver delle vacanze degli italiani. Nel 2016 l’interesse per questo tipo di esperienza era stato dichiarato dal 21% degli italiani in viaggio, nel 2017 è cresciuto al 30% e nel 2018 al 45% .

Le esperienze giudicate più interessanti sono:
– gustare i prodotti tipici del luogo,
– visitare un mercato
– recarsi presso locali e ristoranti storici
– visita alle aziende agricole
– visita alle cantine

Le regioni più attrattive per il turismo enogastronomico sono, nell’ordine:
– Sicilia
– Toscana
– Emilia Romagna

In una interessante tavola rotonda sull’argomento, il presidente del Movimento Turismo del Vino (oltre 850 cantine in tutta Italia) Nicola D’Auria, ha illustrato il crescente successo di eventi come “Cantine Aperte” e “Calici di Stelle”, mentre Vittorio Giulini, presidente Lombardia della Associazione Dimore Storiche Italiane, ha sottolineato come sia in aumento il numero di soci che abbinano la visita della villa a quella delle vigne, e le degustazioni di vino all’utilizzo di una dimora storica come spazio per eventi.
Interessante anche la “best practice” di Cantine Florio, rappresentate da Sara Montalbano, che ha ricordato come l’azienda abbia deciso già da anni di puntare anche sul fascino del luogo e sulla possibilità di utilizzare le cantine di Marsala Florio e vini Duca di Salaparuta come driver per il turismo enogastronomico e come spazio per eventi business. A questo scopo l’Azienda ha creato una unit dedicata esclusivamene all’ospitalità, nel 2011 ha realizzato una grande sala per degustazioni e nel 2014 ha aperto anche una terrazza panoramica di 400 mq. Oggi i visitatori di Cantine Florio sono oltre 50.000 all’anno.

Cristiano Casa, assessore al Turismo del Comune di Parma, città riconosciuta Unesco Creative City of Gastronomy, ha portato la testimonianza del contributo delle istituzioni per far crescere la fama di una città valorizzando l’offerta enogastronomica come ingrediente cruciale.

Perchè sono notizie importanti per i planner?
Il nuovo “sentiment” verso una relazione esperienziale con la destinazione, posiziona l’Italia e il suo patrimonio enogastronomico in pool-positon. Ma non sempre questo vantaggio viene giocato nelle gare o nelle presentazoni, mentre un tocco di “sapore italiano” può rappresentare un elemento di diversità, a tutto vantaggio della competitività del planner.

Vai alla scheda di