Manuel Ferrari, San Patrignano e il panettone al cioccolato

ottobre 2015

Una ricetta dedicata a Expo dal pastry chef dell’anno – Guida L’Espresso 2015 – insieme ai ragazzi di San Patrignano.

Si intitola “Dolcemente EXPO” il sesto ed ultimo appuntamento organizzato da San Patrignano in occasione dell’esposizione mondiale, in programma venerdì 23 ottobre a Milano.
L’evento presenterà un nuovo panettone al cioccolato ideato dai ragazzi del laboratorio arte bianca e pasticceria della comunità di San Patrignano insieme a Manuel Ferrari, pastry chef del Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio, sul Lago di Como, miglior pasticcere dell’anno secondo la Guida de L’Espresso 2015.

Manuel Ferrari e i ragazzi di San Patrignano si sono trovati subito d’accordo sulla assoluta qualità degli ingredienti da impiegare, a partire dal lievito madre che favorisce una lunga lievitazione, e naturalmente sono stati banditi tutti i conservati chimici. Il cioccolato impiegato per il panettone è stato selezionato direttamente da Domori, le farine sono esclusivamente di grani italiani, il burro è di prima scelt come i marron glacé e le scorzette di arance biologiche siciliane Navel sono candite a mano.

Manuel Ferrari aveva già avuto una esperienza di cinque giorni a San Patrignano lo scorso anno, come tutor del laboratorio di arte bianca della comunità. “Un’esperienza molto positiva ed emozionante durante la quale ho avuto la possibilità di affiancare i ragazzi del forno e di conoscere la loro grande passione per questo lavoro, passione che ho avuto piacere di incoraggiare sperimentando con loro nuove ricette. Abbiamo provato e perfezionato la ricetta, e così dopo un anno è nato il panettone al cioccolato”.

Dove trovare la pasticceria di Manuel Ferrari
Manuel Ferrari, uno dei pochissimi chef passati dal salato al dolce, è pastry chef del Grand Hotel Villa Serbelloni, 5 stelle lusso di Bellagio, sulle rive del lago di Como. La grande villa ottocentesca dell’hotel dispone di tre diverse sale meeting, dal piccolo salotto al grande Salone Reale di oltre 250 mq. Due ristoranti, di cui uno stellato Michelin.
L’hotel chiude per la pausa invernale il 31 ottobre.

Vai alla scheda di