Italia

Fiere dal 15 Giugno. Congressi dall’1 Luglio.

Aprile 2021

presidente Draghi

I colori delle Regioni restano fino al 31 Luglio. Fiere e Congressi ultimi a riaprire.

Il Governo è al lavoro per stabilire le regole delle riaperture che saranno definite dal decreto del 26 Aprile.

Ad oggi sembrano esserci alcuni dati certi:
dal 26 Aprile tornano le Zone Gialle e riaprono Mostre e Musei
– prosegue lo stato di emergenza e i colori delle Regioni resteranno in vigore fino al 31 Luglio
– verranno stabiliti i criteri per avere un “pass sanitario” che consenta di muoversi attraverso le regioni
– resta valido per tutti il “coprifuoco” dalle ore alle 22.00 alle 5,00 di mattina

Il Calendario prevede aperture scaglionate per ogni genere di attività.
In particolare i ristoranti potranno aprire con orario:
– dal 26 Aprile a pranzo e cena, ma solo con tavoli all’aperto e se la città si trova in zona Gialla
– dall’1 Giugno anche con la distribuzione di pasti al chiuso, solo se in zona Gialla

Gli spettacoli potranno riprendere dal 26 Aprile, con una capienza uguale o inferiore al 50% e in ogni caso con un massimo di 1.000 persone all’aperto e di 500 persone al chiuso.

Putroppo anche questa volta le fiere e in particolare i congressi sono il fanalino di coda.
Le fiere, se la regione è in zona Gialla, possono ripartire dal 15 Giugno, i congressi ancora più tardi: potranno essere organizzati solo dall’1 Luglio
Per quanto riguarda i congressi, è una decisione in aperta contraddizione con la scelta di permettere già da fine Aprile la riapertura di teatri e cinema, se pure con capienza ridotta.
Che differenza c’è?

Segui il link per leggere il DPCM del 22 Aprile 2021 >>>