Cantine Florio vincono l’Oscar del Vino 2014

giugno 2014

La storica casa siciliana è stata nominata Miglior Azienda Vinicola dell’anno

La Sedicesima Edizione dell’Oscar del Vino della FIS (Fondazione Italiana Sommelier) ha premiato Cantine Florio come Miglior Azienda Vitivinicola del 2014 grazie ad uno dei suoi prodotti più pregiati e apprezzati, il Marsala Superiore Semisecco “Donna Franca”. Un risultato importante, che rende merito all’impegno dell’azienda nello scrupoloso rispetto della tradizione e delle tecniche produttive originarie, combinato ad una lungimirante apertura alle innovazioni.

La storia di Cantine Florio comincia a Marsala nel 1833 per iniziativa dell’imprenditore Vincenzo Florio, calabrese di nascita e palermitano di adozione, che decide di dare vita ad un’impresa vinicola artigianale. Sceglie la ridente cittadina sicula dove alcuni decenni prima, secondo la tradizione, il commerciante inglese John Woodhouse aveva scoperto l’inebriante bevanda e ne era stato conquistato.
Da allora il nome Florio è sinonimo di Marsala e l’azienda ha conseguito una fama sempre crescente, a livello nazionale e non solo, affermandosi come uno dei brand leader nel mondo per la produzione di vini passiti, liquorosi e spumanti.

Le Cantine Florio sono diventate anche sinonimo di ospitalità e oggi sono considerate una location ideale per viaggi incentive, meeting aziendali ed eventi di ogni tipo e, con la realizzazione della Sala di Degustazione Donna Franca, è stata completata l’area Enoteca.
Grazie alla posizione favorevole delle Cantine, perfettamente conservate nella struttura originaria di pietra e tufo, al clima mite, all’atmosfera fascinosa e alla storia intrecciata con il nostro Risorgimento, oggi l’azienda può offrire ai visitatori un percorso multisensoriale alla scoperta di sapori e profumi dei vini Florio. E’ un modo attualissimo per dare nuova vita agli enormi spazi delle Cantine e diventare uno dei punti di riferimento del nostro enoturismo.
Un progetto ambizioso, premiato dal riconoscimento dell’Oscar del Vino e da un numero sempre crescente di estimatori.

Vai alla scheda di