I teatri italiani, location fantastiche

Teatro

Il teatro è una location per eventi e meeting di eccellenza. Tra le centinaia di teatri in Italia, molti sono capolavori di architettura e tutti hanno un’atmosfera unica.

1. Il meeting a teatro, garanzia di unicità
Avete mai pensato di organizzare il vostro prossimo meeting in un teatro? Con una battuta facile si può dire che sarebbe un bel modo per mettere la vostra Azienda al centro della scena!
In realtà l’idea è molto seria, offre diversi vantaggi sia pratici che di immagine, oltre a quello di essere poco sfruttata. Infatti per queste “piazze coperte”, luoghi fascinosi di aggregazione e di cultura, di storico scambio di informazioni e di idee, solo occasionalmente si pensa anche a un’altra interessante funzione: diventare luoghi per meeting.
Eppure posso dire che, nella mia lunga carriera di organizzatore e gestore teatrale, quando abbiamo ospitato meeting o eventi aziendali, al Teatro della Corte o al Teatro Duse di Genova, è sempre stato un grande successo, al di là delle aspettative dei partecipanti e degli stessi organizzatori.

 

 

2. Capolavori di architettura nel cuore delle città
Molti sono i vantaggi nell’utilizzo dei teatri per ospitare meeting. Innanzitutto il luogo, essendo i teatri, sia quelli d’epoca che quelli contemporanei, collocati in zone della città molto ben servite per il pubblico, quasi sempre centrali, vicine a ristoranti e alberghi di qualità. Inoltre i teatri sono edifici di alto valore architettonico, quando non addirittura veri e propri capolavori, firmati soprattutto in Italia da grandi maestri dell’architettura, come Giuseppe Piermarini (1778) per La Scala di Milano, Antonio Selva (1792) per La Fenice di Venezia, Giovanni Antonio Medrano e Angelo Carasale (1737) per il San Carlo di Napoli, il teatro dell’opera più antico del mondo, Carlo Barabino (1828) e poi Aldo Rossi, Ignazio Gardella, Fabio Reinhart (1991) per il Carlo Felice di Genova. Un valore aggiunto raramente proposto da altre strutture.

 

 

3. Centinaia di sale per meeting di gran classe
In tutte le medie e grandi città d’Italia, e a volte anche nelle piccole e piccolissime, è presente almeno un teatro, di maggiore o minore fama, ma sempre di grande fascino, con una storia alle spalle a volte secolare, con un’atmosfera ineguagliabile per densità evocativa e capacità di emozionare.
L’Italia offre teatri di tutte le taglie, dai piccoli gioielli di poche centinaia di posti ai grandi teatri lirici capaci di ospitare migliaia di spettatori.
L’Arena di Verona, il più grande teatro lirico all’aperto del mondo, con i suoi 10.000 posti, e il Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio (PG), “il teatro più piccolo del mondo”, copia fedele inizio-ottocento dei grandi teatri “all’italiana” con due ordini di palchi, e una capienza totale di ben 99 (novantanove!) posti, sono ai due estremi. Tra questi si apre una splendida, variegata, ricchissima scelta di centinaia di strutture.

Arena di Verona

 

4. Il massimo dell’attrezzatura
Dal punto di vista della struttura e della loro ricettività i teatri sono quasi sempre luoghi perfettamente attrezzati: spazi per i parcheggi, sale con posti a sedere di grande comodità e visibilità, alta qualità acustica della sala, qualità del servizio scenico di base (quadratura della scena più o meno profonda o larga, “tiri” a cui può essere appeso qualunque fondale) e dell’illuminazione sia funzionale che scenografica, oltre naturalmente ai sistemi di proiezione. A questo si aggiunge l’unicità del palcoscenico, il luogo che nel tempo è stato maggiormente studiato e migliorato per rendere “perfetto” il rapporto tra attore-oratore-affascinatore e pubblico; in più servizi quali camerini, bar, talvolta ristoranti interni o comunque a portata di mano. Spesso i teatri dispongono anche di altri spazi (sale prove, ammezzati, foyer, ecc) dove si possono svolgere sessioni separate del meeting, workshop, riunioni di formazione, eccetera.
Il personale di un teatro inoltre, sia quello di palcoscenico che quello di sala, è per pratica quotidiana e per formazione altamente qualificato ed è disponibile per ogni tipo di esigenza nonché alla soluzione rapida di problemi anche complicati.

 

 

5. Storia e atmosfera
A tutto questo si deve aggiungere il fascino di un luogo che, in ogni suo angolo, parla della storia culturale di cui è stato testimone: i foyer sono sempre arredati con busti, targhe e fotografie dei grandi artisti che lì sono nati e cresciuti, con le locandine di spettacoli famosi, con bozzetti delle scene e dei costumi più affascinanti. Alcuni teatri hanno anche un museo che raccoglie oggetti di scena, costumi, memorabilia, copioni, foto, video, e quant’altro racconti la loro storia. I più famosi musei teatrali italiani sono quelli della Scala di Milano, del San Carlo di Napoli, il Burcardo a Roma, il Museo dell’Attore a Genova e il Museo Schmidl a Trieste.

 

 

6. Qualcosa in più oltre la sala: la gente di teatro
Ogni teatro ha il suo retroterra. Di solito è operante una compagnia di attori e spesso una scuola per giovani attori o cantanti o ballerini, alla quale ci si può riferire per dare al meeting un valore aggiunto molto particolare: uno spettacolo già in programma o appositamente allestito per il meeting, spettacolo che può riguardare un testo classico o di puro intrattenimento, o una rappresentazione di quello che oggi viene chiamato “teatro d’impresa”, con la spettacolarizzazione di temi o problemi inerenti al mondo del lavoro e/ dell’Azienda ospite.
Al termine delle giornate di meeting è possibile allestire cene sul palcoscenico del teatro: per esperienza diretta posso affermare che proposte di questo tipo sono una forte attrattiva per i partecipanti agli incontri, resa ancora più intrigante quando gli attori della compagnia sono anch’essi invitati alla cena.

 

 

7. I vantaggi di immagine
Il teatro è da sempre il luogo d’incontro tra cultura e divertimento, un luogo “alto” che ancora oggi è capace di trasmettere valori ed emozioni non banali. Un meeting realizzato in un teatro, soprattutto agli occhi di ospiti stranieri, è l’espressione più aristocratica dell’italianità, di una tipicità profonda e antica, lontana da luoghi comuni e folklore. L’immagine che riverbera sull’azienda organizzatrice è immancabilmente di autorevolezza, sicurezza di sé, buon gusto. In una parola, un’immagine da leader.

Teatro - Aladin Show